Come impostare APN su OnePlus 3/3T

Prestare attenzione alle corrette impostazioni dell’indirizzo APN del vostro smartphone vi consente di evitare spiacevoli addebiti. Ecco una semplice guida per intervenire su OnePlus 3 e OnePlus 3T.

Generalmente le impostazioni di navigazione web si auto-configurano sullo smartphone, ma potrebbe capitare, come è capitato a me, che qualcosa vada storto.

Utilizzare un APN errato comporta addebiti piuttosto importanti, soprattutto se il vostro gestore è Vodafone (ed è il mio caso!). Purtroppo, senza accorgermene, navigando dal OnePlus 3T ho iniziato a consumare credito – nonostante avessi attiva una promozione FLAT. Ogni connessione mi ha fatto addebitare circa 6€. Con spiacevole sms, Vodafone, dopo 24h dalla ricarica mi informava di aver esaurito 25€ di credito. Un bel colpo.

Chiamare il 190 rassicura, ma non risolve il problema. Dopo il primo contatto col servizio clienti ed un rimborso – il primo – di 12€, sembrava dovesse essersi risolto il tutto. Da remoto l’operatore mi rassicurava di aver bloccato del tutto le connessioni che facessero figurare il mio smartphone come un router. Dopo meno di 48 ore, ecco scomparire 24€ di credito. Volatilizzato. Quando l’operatrice mi ha parlato di problemi dello smartphone, da inviare in assistenza, una lampadina si è accesa: ma l’indirizzo APN lo posso modificare da me!

Non è facilissimo, però, e neppure intuitivo, su OnePlus, trovare la voce giusta del menu su cui intervenire. Mi sono messo alla ricerca di qualche indicazione, purtroppo online c’è una gran carenza di informazioni utili. Siccome ho risolto, ho pensato di scrivere una piccola guida. Ed eccoci al dunque.

Come impostare correttamente l’indirizzo APN?

Acceso lo smartphone – supponiamo sia la prima accensione – configuratelo sotto rete WiFi. Scaricherà eventuali aggiornamenti e quanto il software riterrà necessario.

Prima di sperimentare la connessione LTE/4G del vostro OnePlus 3T (perché, ormai, sullo store ufficiale il OnePlus 3 non si può più comprare), recatevi nelle impostazioni dello smartphone.

Da qui, un tap su SIM e rete e poi sulla SIM che utilizzate (sia che ne abbiate una, o due inserite).

Noterete che nulla vi farà pensare all’indirizzo APN, ma non vi scoraggiate.

La voce giusta è Nomi punti di accesso. Poco intuitivo, vero?

Cliccando su Nomi punti di accesso potrete selezionare la voce corretta.

Ricapitoliamo schematicamente:

Menù Impostazioni

Aprire, innanzitutto, il menù delle impostazioni dello smartphone.

SIM e rete

Nel sottomano Wireless e reti, selezionare la voce SIM e rete.

SIM 1/SIM 2

Selezionate, in Impostazione SIM, la SIM che utilizzate per la connessione internet dello smartphone.

Sono le prime due voci della schermata!

Nomi punti di accesso

Una volta selezionata la SIM che utilizzate, un tap su Nomi punti di accesso.

Sarete, finalmente, nella gestione degli indirizzi APN!

APN

Selezionate nella lista presente l’indirizzo APN corretto.

Se dovesse mancare, con il pulsantino + aggiungete quello suggerito dal vostro operatore.

Trovate, a fondo articolo, i rimandi ai principali operatori italiani.

Qual è l’indirizzo APN corretto tra quelli che appaiono?

L’indirizzo APN corretto è quello che il vostro operatore considera adatto alla navigazione web da dispositivi mobile.

Trovate tutte le informazioni necessarie sul sito dell’operatore di telefonia mobile che avete scelto, ma di seguito vi rimandiamo alle principali pagine dei leader di mercato.

  • Vodafone
  • TIM
  • H3G
  • Poste

Leave a Reply