Mini-proiettore Excelvan YG310: la recensione

L’Excelvan YG310 è un proiettore con lampada a LED dal prezzo estremamente contenuto e caratterizzato dalla grande portabilità. Ma è davvero un prodotto utile? Scopriamolo insieme.

Un bel giorno, mentre ero sopraffatto dalla noia e mi trovavo per questo motivo a visitare svogliatamente vari web-stores, tra cui Gearbest, mi è capitato davanti agli occhi questo proiettore. Poiché in quel preciso periodo avevo, neanche a farlo apposta, la necessità di dover proiettare qualcosa su una parete, complice anche il prezzo ridicolo, ho deciso di prenderlo senza pensarci più di tanto.

Spedizione non rapidissima e confezione un po’ maltrattata, ma quando l’ho aperta ho potuto verificare il primo aspetto fondamentale che caratterizza questo prodotto: le dimensioni sono ridottissime. Mi aspettavo un apparecchio più grande e ingombrante, e invece si regge tranquillamente con una sola mano, poiché misura appena 12.70 x 8.60 x 4.60 centimetri. Il contenuto della confezione è pressoché essenziale, e consiste in proiettore, alimentatore, cavo AV, manuale di istruzioni in (pseudo) inglese, e ovviamente il telecomando.into the box excelvan

Parlando del telecomando, devo dire che mi ha piacevolmente sorpreso per via del materiale utilizzato (plastica, ma con una sorta di leggera gommatura antiscivolo), della compattezza e della (almeno apparentemente) solidità. Tuttavia, riguardo l’utilizzo ci sono un paio di cose che non mi sono andate molto a genio: la prima è che il ricevitore a infrarossi è posizionato esattamente dietro il proiettore ed è estremamente piccolo. Ne risulta che dovendo mostrare una presentazione, o comunque in tutti quei casi in cui bisogna trovarsi fisicamente accanto all’immagine proiettata, non è possibile regolare nessuna impostazione. Poco male perché, come vedremo più avanti, la definizione del dispositivo non permette, purtroppo, di poter leggere scritte né caratteri.

La seconda cosa che non ho apprezzato particolarmente è stata l’assenza delle batterie nella confezione. Ho dovuto cercare parecchio prima trovare un paio di batterie di tipo AAA nel mio sempre disordinatissimo cassetto delle cianfrusaglie, e la cosa mi ha reso particolarmente nervoso.telecomando excelvan open

Passando al proiettore vero e proprio, la prima cosa che certamente si può notare è il design pulito e essenziale con il quale è stato concepito. Minimalista come piace a me, ad eccezione dell’unica scritta sulla parte frontale che riporta il nome dell’azienda. I materiali, seppur non “nobili”, rendono l’oggetto molto leggero; la costruzione è molto solida: ho provato a smontarlo per vedere se ci fosse la possibilità di montare una lampada più performante ma non c’è stato verso di aprirlo del tutto senza rischiare di danneggiarlo. In ogni caso, il prodotto non scricchiola, non ha vibrazioni sulla scocca, non ha difetti di assemblaggio: in poche parole, è realizzato bene. La dissipazione del calore avviene prevalentemente sul lato posteriore, e la rumorosità è davvero minima. A conti fatti, per questo prezzo davvero non ci si poteva aspettare di meglio in termini di qualità costruttiva.

Excelvan YG310

Excelvan YG310

La faccia superiore del dispositivo ospita vari comandi: ovviamente il pulsante di accensione, più grande e separato dagli altri, ed alcuni pulsanti dedicati alla navigazione tra i menu, nonché il selettore della sorgente di input. Il tutto è corredato da un minuscolo led posto circa a metà tra tra il tasto di accensione e la freccia in su.

Il lato anteriore ospita esclusivamente la lente, che sarà più o meno sporgente a seconda della messa a fuoco impostata. Il lato sinistro non ospita quasi nulla, a differenza della leva per la messa a fuoco e ad una misteriosissima linguetta di gomma sporgente. Non sono assolutamente riuscito a capire a cosa diavolo servisse, e anzi se qualcuno dei lettori ne è a conoscenza, prego di farmelo sapere via commento.

Il vertice opposto a quello che ospita la lente, ovvero il lato destro e quello posteriore, ospita tutti gli slot per la connettività: ricevitore IRDA per il telecomando, slot Micro SD, uscita AV (da utilizzare con l’apposito cavetto fornito in confezione), ingresso audio jack 3.5mm (anche se il dispositivo è dotato di una piccola cassa per riprodurre i suoni), porta HDMI, porta USB, ingresso per l’alimentatore, e infine un utile ingresso micro USB a 5V (questo significa che si potrà collegare qualunque powerbank per garantirgli il funzionamento anche in assenza della presa di corrente. Attenzione però, con questo tipo di alimentazione le funzioni sono ridotte al minimo, luminosità compresa). Lo spazio non occupato dalle varie porte è interamente dedicato alla dissipazione. La faccia inferiore è vuota, eccezion fatta per un utilissimo attacco per avvitare la piastra per cavalletto fotografico, cosa che rende di fatto questo dispositivo esente dalla necessità di dover a tutti i costi sfruttare una superficie piana su cui appoggiarsi.

Come avrete notato dall’immagine, subito sotto l’ingresso dell’alimentatore è presente un piccolo switch. Neppure in questo caso sono riuscito a capirne l’utilità. Stando a qualche oscena traduzione dal cinese del servizio clienti di Gearbest, è probabile che in futuro questo tipo di modello possa montare una batteria built-in. Il manuale sostiene che ci siano dei modelli che la montano ed altri che non la montano; quali siano questi modelli, non è dato sapere. Magari questo la monta già, ma se è così non ho ancora trovato il modo né di caricarla, né tantomeno di sfruttarla, ed in ogni caso sarebbe una batteria decisamente leggera.

Passando ora alle funzionalità, il proiettore sulla carta è compatibile con una miriade di formati video e supporta una risoluzione in ingresso fino al fullHD (1080p). Questa è la tabella delle compatibilità recuperata direttamente dalla pagina del venditore:

  • Picture Formats: JPG / JPEG / PNG / BMP / GIF / TIFF / PCX / TGA / EXIF / FPX / SVG / PSD / CDR / PCD / DXF / UFO / EPS / RAW / MPO
  • Video Formats: AVI / ASF / WMV / TS / MPG / M2P / MP4 / FLV / SWF / VOB / MKV / DIVX /XVID / MOV / RMVB / RV / 3GP / DAT / RM / WEBM / SSIF
  • Audio Formats: MP3 / WMA / AAC / OGG / PCM / M4A / AC3 / WAV / CD / AMR / MP2 / APE / DTS / FLAC / MIDI

Nella realtà dei fatti le cose non stanno proprio così: dai nostri test, abbiamo notato che il proiettore non riesce a riprodurre i MOV, riproduce molto male gli MPG in fullHD (a scatti e con molti frames perduti), mentre se la cava bene con AVI e MP4. Il mirroring via cavo attraverso l’HDMI non ha dato nessun problema, la periferica viene normalmente riconosciuta in plug & play. Oltre a quello della compatibilità video, sono altri due i tasti dolenti: la luminosità (800 lumen, un po’ pochini, specialmente se amate i thriller dalle ambientazioni notturne) e la definizione (la risoluzione massima in uscita è 320 x 240 px, in pratica come guardare un francobollo). Questi aspetti ne limitano decisamente i possibili utilizzi (dimenticatevi di riprodurre una presentazione in PowerPoint, a meno che non vogliate scrivere 4 parole per slide).

Il proiettore è dotato di un’interfaccia per navigare tra le cartelle e i media qualora si inserisca un dispositivo di input diretto, come una pennetta USB o una scheda micro SD. L’interfaccia è molto semplice ed è localizzata anche in italiano (sulla qualità della localizzazione, soprassediamo). Per comodità, ho cercato di rendere il più leggibile possibile l’immagine (a destra della seguente sequenza di immagini), rispetto a quella effettivamente proiettata sulla parete (a sinistra della sequenza di immagini).

Un’immagine su cui vorrei un istante portare l’attenzione è quella che segue: ho inserito su una micro SD un JPG che riporta lo spettro di colori solitamente supportati dagli schermi LCD. Ora, siccome è da più parti specificato che questo proiettore utilizza un piccolo LCD per proiettare il nostro input attraverso una lampada LED, ho pensato che potesse essere utile verificare la gamma di colori supportata (click sull’immagine per vederla a risoluzione intera).

Cosa ne pensate? Non proprio il massimo, vero? Ora prestate attenzione alla scritta in basso: come potete notare non solo è illeggibile, ma fa perfino sorgere dei dubbi sul fatto che le parole siano le stesse (sembrano di lunghezza diversa tra un’immagine e l’altra).

In definitiva, è un prodotto dal costo irrisorio, che può risultare utile in alcune situazioni ed è certamente interessante, nel suo piccolo. Tuttavia, non è il prodotto adatto se state cercando qualcosa per nutrire la scimmia. In ogni caso, è disponibile all’acquisto su Gearbest per circa 30€.

Excelvan YG310

  • Packaging – 6
  • Materiali – 8
  • Documentazione e supporto – 4
  • Portabilità – 9
  • Qualità foto/video – 3

Questo Excelvan YG310 è un prodotto discreto, ma che raggiunge la sufficienza esclusivamente nel caso in cui sappiate ciò che state acquistando e il motivo per cui lo state facendo. Se volete sostituire la TV in salotto con un oggetto del genere, oppure riprodurre qualche slide al lavoro, lasciate perdere. Se cercate un minimo di intrattenimento video, anche in estrema mobilità, allora forse è il prodotto che fa per voi. Nel complesso, sufficiente.

Leave a Reply