Telemetro laser: perché averne uno?

Il telemetro laser è, generalmente, un oggetto adoperato sui luoghi di lavoro da ingegneri e architetti. Per questo sorge spontanea la domanda: averne uno in casa, ha senso? Quale vantaggio ci offre?

Il telemetro laser consente la misurazione delle distanze con un’altissima precisione.

Emettendo un raggio laser a bassa intensità, riesce a misurare la distanza grazie al tempo di ritorno del raggio riflesso. Ne esistono ovviamente diversi, con tecnologie più o meno complesse. Anche le fasce di prezzo a cui si possono reperire differiscono molto.

Ma può essere utile averne uno non troppo complicato, né troppo costoso?

Il vantaggio di avere un telemetro laser?

Un telemetro laser è comodo, compatto e non costringe ai limiti fisici imposti da un semplice metro di plastica (sia di quelli riavvolgibili, sia di quelli classici). Essendo sviluppato con una tecnologia evoluta, consente misurazioni su distanze maggiori.

Per misurare una parete, ad esempio, di cinque metri, con un classico metro potremmo correre il rischio di compiere un qualche errore – anche solo di pochi centimetri -, soprattutto se la sua lunghezza è inferiore a tale distanza. Il telemetro, invece, risolve la questione con un semplice click.

La comodità, quindi, è senz’altro un buon motivo per averne uno.

Ulteriore vantaggio è dato dalla possibilità di sfruttare eventuali modalità accessorie incluse nell’apparecchio.

Telemetro Laser MCTech

Telemetro Laser MCTech

La prova del Telemetro Laser MCTech

Ho avuto l’opportunità di provare, grazie al prodotto inviatomi da MCTech, un telemetro laser. Quello che posseggo è un prodotto davvero semplice, relativamente economico. Misura distanze massime di quaranta (40) metri – per le mie necessità sono anche troppi.

All’interno della confezione ho trovato, oltre al telemetro laser, anche alcuni accessori davvero piacevoli. Vi sono, infatti, oltre alla classica manualistica con istruzioni e caratteristiche tecniche, anche un laccio da polso e una custodia in materiale sintetico per riporre il telemetro.

L’uso ello stesso è davvero immediato.

E’ dotato di tasti frontali, quello rosso di lettura della distanza (ed anche di accensione), quello rosso di spegnimento e cancellazione dei dati registrati e di quattro neri: rispettivamente tipologia di misurazione, somma o sottrazione dei valori, misurazione dalla punta o dalla base del telemetro, salvataggio dei dati. A questi si aggiungono una livella a bolla, piccina ma utilissima, posta accanto al display retroilluminato e i laser frontali.

Il telemetro MCTech è alimentato da due batterie di tipo mini stilo (AAA) e ha classe energetica A++. Consente misurazioni volumetriche e della sola area di una superficie.

Con pochi click ho potuto – anche già conoscendone i valori – misurare le dimensioni delle stanze di casa e il telemetro si è rivelato un aiuto prezioso: è precisissimo, rapido e grazie al display consente di avere sott’occhio tutti i valori necessari senza dover continuamente appuntare il tutto su carta.

Telemetro Laser MCTech

Telemetro Laser MCTech

Perché averne uno?

Avere un telemetro laser in casa è ovviamente non necessario. Quando se ne trova uno a prezzo ragionevole (questo di cui dispongo, di MCTech costa circa 30€ su Amazon con spedizioni gratuite per utenti Prime), potrebbe però far comodo.

Prima di provarne uno non ne avevo mai sentito l’esigenza di possederne alcuno, ma, dopo averlo adoperato, ho scoperto l’incredibile comodità di un prodotto del genere anche nella vita quotidiana.

Nei lavori domestici riduce di molto il tempo necessario a prendere le misure, nonché elimina, quasi del tutto, le possibilità di errori nelle misurazioni.

Approfondimento fotografico

  1. La scatola del Telemetro Laser MCTech è semplicissima. Chiare sono le indicazioni riguardanti la classe energetica A++
  2. Sul lato posteriore della scatola sono riportate alcune informazioni utili, quali, ad esempio, le tipologie di misurazione consentite.
  3. Esistono diversi modelli di Telemetro Laser. Quella di cui dispongo è la versione base da 40m massimi di distanza. Per un uso non professionale, sicuramente, è più che soddisfacente.
  4. Il contenuto della confezione: il telemetro, le pile AAA, il laccio da polso e la custodia sintetica per riporlo. Non manca la manualistica.
  5. Il laccio da polso è davvero semplice. Come quelli che si trovano, ormai, in quasi ogni confezione.
  6. La custodia sintetica per riporre il telemetro laser è avvolgente e, pare, anche minimamente impermeabile. Al tatto non dispiace affatto.
  7. Il telemetro MCTech è ben rifinito. I tasti sono solidi, offrono un ottimo feedback alla pressione e l’utilizzo è davvero immediato.
  8. Sul frontale superiore sono posti i sensori di misurazione: c’è un laser di misurazione ed uno di puntamento – utilissimo a capire dove stiamo mirando.
  9. Piccola ma comoda, la livella a bolla posta lateralmente al display (retroilluminato) consente di non sbagliare nell’inclinazione prima di iniziare a misurare.
  10. Il vano posteriore contiene due batterie mini stilo AAA. Complice la classe energetica, la loro durata è davvero sorprendente.

Leave a Reply